The shape of things to come

The shape of things to come Fantastic Stories

Dal 24 ottobre al 20 dicembre | Su Mymovies

Sobborghi di New York, metà anni ‘60. Rob Niosi e i suoi amici non sono neppure adolescenti quando iniziano a filmare per gioco con le cineprese casalinghe rubate in famiglia, sperimentando a più non posso i generi cinematografici – l’horror, lo splatter, la fantascienza – e le tecniche di animazione, i trucchi, le riprese dal basso e gli effetti speciali. Crescendo, il gioco diventa più serio e il loro stile irriverente se non ribelle. Più tardi, alcuni di loro diventeranno artisti: Niosi lavorerà nel cinema d’animazione, nella pubblicità e nei videoclip (con Peter Gabriel). L’ossessione di Niosi per H.G. Wells è rimasta intatta da quando era ragazzino: già evidente nell’animazione con plastilina di The shape of the things to come che dà il titolo alla selezione, si è concretizzata nel progetto lungo una vita: la costruzione di una Time Machine che ricalca fedelmente quella vista nel film di fantascienza del ‘60.

Questa compilation, tracciando l’evoluzione del percorso di Niosi&friends fino al 1970 circa, presenta spezzoni, prove, estratti, pellicole incompiute e due perle integrali: “The History of the American Negro”, la storia dei neri dallo schiavismo a Malcolm X attraverso foto animate, e “Empire”, irriverente e ribelle nei confronti di un simbolo del potere americano.

Sonorizzato dal vivo dall'ensemble Effetto Brama

durata

40'

formato

8mm/Super8

anno

1965-1970 ca.

Paese

Italia