The Danube Exodus

The Danube Exodus Péter Forgács. Hidden Histories
Dall’1 al 27 ottobre | online su MyMovies

Corre l’anno 1938 e Hitler estende la sua influenza sulla Cecoslovacchia e l’Austria; il governo fantoccio cecoslovacco diventa rapidamente anti-ebraico e Aron Grünhut, presidente della comunità ebrea ortodossa di Bratislava, organizza la fuga di circa 900 ebrei su due navi: una di queste è la Queen Elisabeth. L’intero viaggio, che porta il suo carico di esiliati da Bratislava fino al Mar Nero seguendo il corso del Danubio, viene documentato dal capitano Nándor Andrásovits che tiene un suo “diario di bordo” con una cinepresa amatoriale.

 

Su un’altra nave, la Noemi Julia, i viaggiatori arriveranno alla meta finale: la Palestina. Intanto Hitler firma l’alleanza con Stalin; il patto tra le due nazioni prevede la cessione di una parte della Romania (la Bessarabia) all’Unione Sovietica. La popolazione tedesca che vive in quella regione deve essere rimpatriata in Germania e il comando nazista affitta la Queen Elisabeth per riportare i cittadini tedeschi in patria. Sul ponte della medesima nave si incrociano i destini di due popoli; il dramma di persone costrette a lasciare la loro terra per fare spazio alle ragioni della Storia.

 

Le immagini d’archivio recuperate e montate da Forgács, delineano un viaggio a metà strada tra l’esodo biblico e la spensieratezza di un’avventura imprevista. I volti, davanti alla cinepresa di Andrásovitz si aprono in un sorriso, incuriositi. I filmini fissano i momenti di spensieratezza: un matrimonio, le danze sul ponte, qualcuno che prende il sole, la bellezza delle ragazze. Sono invece le immagini del paesaggio a delineare un universo fatto d’acqua e di cielo, spazio del racconto mitico in cui rinnovare il cammino verso la terra promessa. Ed è la musica di Tibor Szemzö a fare un lavoro di scavo sulle immagini e a portare in superficie il sentimento della nostalgia e il dolore per la patria perduta. In The Danube Exodus l’esodo diventa la figura chiave per interpretare la storia del secondo conflitto mondiale e per leggere l’identità del popolo ebraico.

regia

Péter Forgács

durata

60'

formato

video | b/n e colore

anno

1998

Paese

Paesi Bassi

Compositore

Tibor Szemzö