Heimat

Heimat Recycled Cinema
Dal 17 al 27 ottobre | online su MyMovies
disponibile solo in italia
proiezione live + incontro con regista domenica 17 ottobre | anteprima mondiale
18h30, chiostro dell’ex chiesa di san mattia, via sant’isaia 20

A metà tra il documentario e l’installazione artistica, Heimat, a partire dalla frammentazione creativa delle Ultime lettere da Stalingrado, una raccolta di lettere scritte nel dicembre 1942 da soldati tedeschi assediati nella  sacca di Stalingrado, è un’indagine sensoriale ed universale di quell’oggetto così misterioso che è il ricordo di Casa: un oggetto misterioso, sfuggente, sempre sull’orlo della dissolvenza.

 

In Heimat convivono la pasta di vecchi film di famiglia, pennellate di colore e residui chimici della pellicola in decomposizione. Una realtà che diventa onirica, quasi allucinazione. Le immagini e i suoni in Heimat esprimono tutta la loro materialità, il loro essere oggetti segnati dal tempo, consumati e rovinati. Un’esperienza cinematografica estremamente sensoriale per riflettere sul ricordo, su ciò che ci lega ai nostri affetti, su tutto ciò che chiamiamo Casa. In una parola: il nostro Heimat.

 

Il film è tra i vincitori del Premio Zavattini 2020/21, prodotto dalla Fondazione Aamod e messo a punto nell’ambito del percorso di formazione e sviluppo previsto dal Premio Zavattini.

regia

Giovanni Montagnana

anno

2021

Genere

Documentario/sperimentale

Paese

Italia

Archivi

AAMOD - Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Istituto Luce